domenica 23 dicembre 2007

Per pochi e non per tutti, storia di una cena di vigilia interregionale


Stamattina si son presentati alla porta il signor Babbo Natale accompagnato dalla di lui signora la signora Befana, appunto.

aka il mio papà e la mia mamma, direttamente da Trapani, Sicilia.


Sono qui in transito così si spupazzano le 3 nipoti (a me non mi filano manco di striscio) e trascorreranno con noi le feste.


si comincia dalla notte della vigilia...

riunione delle due famiglie al completo, quella sicula e quella romana.


e questo è l'apporto siculo.

solo che non è pesce qualsiasi, questo proviene dalle saline di Trapani nelle cui vasche in disuso arrivano gli avannotti di spigola, orata e cefali.

lì dentro ingrassano e si cibano di alghe particolari che danno un sapore e una sapidità (miiii che brutta parola) unici.


una volta l'anno e solo a natale, i pescatori lanciano le reti nelle vasche e tirano i pesci. i più piccoli scampano perchè vengono ributtati nel canale e i più grandi vengono venduti.

a prezzi ridicoli per noi poveri abitanti di metropoli, un terzo dei prezzi che si vedono qui sotto natale.


e il profumo....non ci sono parole. sanno di mare e di onde...


la compagine romana invece si occuperà della tradizione laziale.

fritto misto di verdure e baccalà, linguine con il tonno, tagliatelle al cacao e noci (reminiscenze viterbesi) e per il giorno di natale...operazione cappelletti.




ah, nel pacco delle meraviglie c'era anche questa.

una provola delle Madonie, l'azienda agricola che produce questa provola aderisce al progetto slow-food.

vorrei saper descrivere meglio, comunque ci provo.

un formaggio a pasta filata e compatta che sa di foraggio e di salsedine, di stalla e di lavoro pochissimo occhiato che diventa saporito con la stagionatura.

di più non so fare...

ah, di queste vi dico solo....che culo...

11 commenti:

ffreefly ha detto...

ma quelle 3 aragostine saranno oggetto di contendere di n° 3 famiglie..?!!
gia' mi immagino duelli rusticani all'arma bianca!! so' che in sicilia è in voga lo "zitarro" in quel del lazio invece...??!

auguri!!

FF

enza ha detto...

no erano 10.
eh eh eh.
3 per la foto.
e le abbiamo già digerite....

Adrenalina ha detto...

Ma perchè io e te non si abita vicine? Anzi perchè non facciamo una città di foodblogger dove trasferirci tutti?? No così almeno la smetto di sbavare davanti al monitor e potrei anche assaggiare!!
Io oggi a casa con l'influenza passata dal piccolo...e lo sapevo -.-o

enza ha detto...

adre, non sai che darei.
te l+ho detto una delle cose pi' bel,e del 2007 å stato conoscerti.
maddai l+influenza nooooo.
la prossima volta doccia con l+immuped :)))

andy ha detto...

approfitto delle aragoste per fare gli auguri a tutta al "truppa", come leggo al gran completo! tanto per rimanere in tema qui a Brescia si pranza domani con gallina ripiena bollita..garanzia di nonna Mara.
arrivederci al nuovo anno!

stelladisale ha detto...

wow questa si che è una cena della vigilia! augurisssssimi!

fiordisale ha detto...

allora augurissimi alle 3 famiglie al completo, saranno feste feste scoppiettanti di gioia ed allegria, me lo sento e te lo auguro!
baci

lella ha detto...

io le onde nella salina non le ho mai viste...
ma è solo l'invidia che mi fa parlar male

enza ha detto...

zitta tu, che ce n'è una in viaggio anche per te!

Scribacchini ha detto...

Meraviglia, c'è ancora qualcuno che sa parlare del profumo del pesce fresco! Kat

marcella candido cianchetti ha detto...

sento a distanza di tempo e di km il profumo nostro mare grazie