venerdì 11 giugno 2010

ultima chiamata: tarte di patate e asparagi


Di poche parole, stranamente.

Sarà che son tornata al lavoro, sarà che tra febbre, tosse e cacarella delle ultime due ho il mio bel daffare...che vi devo dire.

In ogni caso per non trascinarmi al punto da far passare la stagione degli asparagi che comunque è ormai agli sgoccioli volevo proporvi questa fesseria qui.

Lo so l'avete già vista in giro più o meno elaborata, Cristina Golosastra ne propone una versione ancora più figa.

Nasce dalle manone di Jamie Oliver e da un pomeriggio di svacco sul divano della mia amica a guardare Gambero Rosso Channel, e quando mi ricapita.

Ho alleggerito perchè il simpaticone usa il burro la panna e non so quanti altri grassi con la ruspa cosa che mi ha colpito e, diciamolo, inorridito.

Non che io sia una salutista incallita con il pallino del grasso, ma da qui a usare quelle quantità ce ne corre.

A mio avviso è da mangiare calda calda appena uscita dal forno perchè comunque le patate tendono a far massa da fredde.
Io l'ho fatta per il buffet del battesimo di Irene e ha fatto la sua porca figura, poi l'ho mangiata con il crumble a casa di un'amica che mi ha detto: l'ho presa da una blogger, la Golosastra...conosci?
Ho fatto la vaga :)))
Come guscio ho usato la solita briseè
Tarte di asparagi e patate
Per la pasta:
250 gr farina (quella che volete, 00 oppure 0 o semiintegrale o metà e metà)
125 gr di burro (io lo metto nel freezer)
un pizzico di sale
acqua gassata
Impastate velocemente tutti gli ingredienti con la punta delle dita fino ad ottenere una palla che (imperativo categorico assoluto) va messa a riposare in frigorifero per almeno 1 ora.
Due dritte:
1. io il burro lo metto in freezer e poi lo grattugio con la grattugia a fori larghi, in questo modo riduco ulteriormente i tempi di impasto e non brucio la pasta
2. l'acqua gassata, non so perchè ma funzia funzia e funzia la pasta diventa elastica e si piegherà ai vostri voleri, tipo stenderla sottile senza romperla.
Per il ripieno;
- asparagi (300 gr al netto degli scarti, regolatevi per le dosi con la grandezza della teglia)
- 300 gr di patate
- 1\2 bicchiere di latte (ello usava la panna)
- 20 gr di burro fuso (sempre ello ne avrà usati almeno 100 gr)
- 2 tuorli
- 100 formaggio grattugiato con la grattugia a fori larghi, io in questo caso ho usato una caciotta sabina semistagionata.
- sale
Lessare velocemente gli asparagi (io li ho cotti al vapore) e le patate.
Tenere da parte gli asparagi e schiacciare le patate ancora bollenti.
Aggiungere il latte, i tuorli, il formaggio grattugiato, regolare di sale e metà del burro fuso.
Rivestire lo stampo e bucherellarne il fondo con una forchetta.
Riempire il guscio di pasta con il composto di patate e ricoprire il tutto con gli asparagi.
Spennellare gli asparagi di burro e via nel forno a 170°C modalità statico

11 commenti:

Alex ha detto...

Ohh, finalmente asparagi. Sai che dopo l'abbuffata iniziale (li mangiavo praticamente ogni giorno) non li ho presi più? Qui la stagione è andata malissimo, il maltempo degli ultimi tempi ha rovinato la raccolta di asparagi e i contadini sono disperati.

Sono pigrissima con gli impasti, credo che userei una sfoglia pronta. Alla faccia del grasso che contiene :-) Ma tanto per ora no carb. Sono al terzo giorno. Resisterò? Mah.
Baci a te e alla truppa

silvia ha detto...

avevo cotto gli asparagi prima di partire. poi non sono riuscita a finirli e li ho congelati. sonno come alex, tutti i giorni o mai. mi piace l'idea di gasare l'impasto. contenta che tu sia tornata a lavorare ma mi domando come diavolo fai. un abbraccio nei momenti di sosta.

Elga ha detto...

Quanto mi piace questa! Con le patate poi è da sognare la notte:)
Enzina, resisti!!!
Alex resisti ancora di più!!!!!!!!!!!

LaGolosastra ha detto...

ghghghg, ancora mi gongolo per questo episodio della tua amica che ha nominato la Golosastra. Mi sento così famosa!
Ora esco e vado a vantarmi con il mondo intero!

(mammmamia, devo dire che l'abbinamento patate-asparagi mi è piaciuto un sacco. Devo dire che le patate mi piacciono abbinate a quasi tutti gli ingredienti. Anzi, diciamo pure che le patate mi piacciono pure da sole!)

Vabbuç, vado a lavorare và...
BACIIIIII!

Rosa's Yummy Yums ha detto...

Nice combination! That tart looks beautiful!

Cheers,

Rosa

Saretta ha detto...

IO non li ho più presi gli asparagi ma, davantia cotnta bontezza...marò!Forza tesoro, sei un portento!
baci

Edda ha detto...

Posso prendermi 5 fette di questa fesseria? ;-) Coraggio per il ritorno. Baci e buon fine settimana

Alessandra ha detto...

Britannici e affini hanno un po' sta mania del burro, a mio marito non sono riuscita a farlo smettere a mettersi il burro sul pane a tavola a pranzo e a cena, e ormai e' qui da 4 mesi.

Mi piacciono molto le torte salate, anch'io sto usando un po' gli ultimi asparagi, che vanno bene giusto per quelle.

Ti ho linkata sul mio ultimo post per una chain, non devi farli (e poi sei cosi' occupata) ma mi e' sembrato carino mettere il tuo blog :-)

ciao
A.

Milena ha detto...

Ho letto qualche giorni fa la ricetta di una torta salata con verdure e patate e l'ho inserita nelle liste delle ricette da provare ... e poi oggi leggo la tua: è un segno del destino.
Non ho mai usato l'acqua gassata per la brisée: grazie per la dritta :)

Oxana ha detto...

Io l'ho visto sul Flickr;P!
Bella torta: patate e asparagi!! Ti rubo la ricetta! Grazie!
Un bacione

natalia ha detto...

Che meraviglia tesoro mio !