sabato 12 marzo 2011

Non ci riuscirò mai

IMG_2954

No, non ci riuscirò mai.
Decisamente la fotografia della carne non fa per me.
Penso che ci debba essere qualcosa che mi blocca l'occhio nel fotografare la carne.
Il pezzo succulento diventa truculento, la salsa vellutata sembra un mare di fango in cui galleggiano pezzi di qualcosa dall'improbabile colore.

IMG_2976

D'altra parte non si può dire che io non ci abbia provato più volte, come in questo caso.
L'unica volta in cui la foto era degna di questo nome è stato quando c'ha messo lo zampino Alex e l'anatra all'arancia con i marroni ha fatto la sua porca figura.

Certo, non ci si può piangere addosso se si persevera nell'errore, ci son fior di maestri (tre per la precisione) da cui trarre insegnamento.

E di porco maiale trattasi questa volta.
Che muore di mele e anche di arance.

Niente contest, è scaduto....come passa il tempo....ahahahhahah

Quel che forse è meno classico ma non saprei, è la doppia cottura fuoco/forno e la glassatura con una punta di miele.
Forse che si, forse che no.

Il fatto è che ho passato un (lungo) periodo privo di voglie.
Poca voglia di postare, di creare, di parlare, di partecipare.
Un letargo inspiegabile per una come me.
Ne esco a poco a poco anche se ne esco con qualcosa di poco fantasioso.
L'importante è uscirne.

PS siccome i loop ideativi spesso mi portano a trovare improbabili titoli per i miei post, sappiate che il titolo che avevo pensato era "L'amore delle tre melarance" come quello della favola.
Cambiato in corsa.

CARRE' DI MAIALE MELARANCIA
1 carrè di maiale
1 mela verde croccante e acidula (tipo granny smith o golden basta che abbia polpa compatta e non farinosa
1 arancia non trattata
una macinata di erbe di provenza
una spruzzata di cannella
olio ev
un dito di vino rosso
una punta di cucchiaino di miele
sedano, carota, cipolla tritati
sale e pepe


Sigillare la carne in poco olio ev in una casseruola e aggiungere il trito di sedano, carota e cipolla.
Lasciare stufare incoperchiando per circa 20 minuti, il tempo che le verdure siano tenere e la carne abbia rilasciato i propri succhi.
Scolare la carne e metterla su un tagliere.
Colare il sugo derivato dalla cottura schiacciando bene le verdure con il dorso di un cucchiaio e rimettere il sugo filtrato in una pentola adatta per il forno.
Affettare la mela e l'arancia senza sbucciarle.
Nel frattempo praticare dei tagli abbastanza profondi tra una costa e un'altra del carrè, in cui inserire le fette di mela.
Cospargere il tutto con le erbe aromatiche e la cannella.
Vi ricordate? il sugo sta nel fondo della casseruola, ecco: mettete intorno le fette di mezza arancia e spremetevi sopra il succo dell'altra mezza, poi adagiate il carrè sul tutto (sugo, arance a fette e succo di arancia).
Incoperchiate e mettete in forno a 180° C
Dopo circa 20 minuti scoperchiate e sfumate con un dito di vino rosso e la punta di miele.
Altri 10 minuti glassando la carne con un pennello.
Questi tempi dipendono dal peso della carne, il mio carrè pesava circa 1,2 kg.

13 commenti:

Laura ha detto...

Enza, anche i piu' bravi fotografi si fanno aiutare dai "food stylists". Una mia vicina ha questa professione, lei poi le foto non le fa. Non buttarti giu'.

La ricetta fa molta voglia, da provare.

Laura ha detto...

Enza, dovresti sistemare il super link sotto la parola contest. Ha un http in piu' e non funziona.

Alessandra ha detto...

Anche i piu' bravi fotografi e food stylists hanno paura della carne, in particolare degli arrosti. Se fosse per loro sarebbe tutto mezzo crudo, e lo so bene visto che ne conosco tanti!

Una volta e' toccato anche a me fare dello styling di carne e pesce (il pesce e' molto piu' facile), ho fatto fatica perche' non lo mangio, e per principio quindi non ci lavoro neppure, ma era un favore, e ha cucinato un altro. Io dovevo solo preparare il piatto per il fotografo. L'anatra arrosta e' stata la cosa piu' difficile che abbia mai dovuto fotografare!

Sei andata benissimo cara!

Kemi ha detto...

Ciao,
la ricetta è molto stuzzicante, anche io ho come un blocco a fotografare la carne, ho rinunciato a pubblicare molti posts proprio perchè le foto sembravano quasi "cruente"!
Un saluto
Kemi

enza ha detto...

ragazze il contest era già scaduto....sono bollita....kemi è questo il punto, l'occhio vuole la sua parte e magari scartiamo il post perchè la foto non rende.
sbagliatissimo. vero? essendo io la stylist di me stessa la faccenda si complica, nopn mi posso mica licenziare.
laura come va con la tua nuova macchina?
alessandra notizie dello tsunami?

Alessandra ha detto...

La paura tsunami e' passata qui, per ora.
I miei amici in Giappone stanno bene, quelli che abbiamo sentito almeno. Pero' quella centrale nucleare e' un po' un casino... Per fortuna non ne abbiamo in NZ.

LA LUNA NERA ha detto...

ma sapremo mai la verità su quella centrale? forse in Giappone non è come da noi, non so. e quel chiccotesta, venerdì a La7 si arrabbiava solo a nominarla accostandola a dubbi sulle nostre eventuali, future (io spero di no) quì in Italia. ma penseranno davvero di "salvarsi" proprio loro, se succedesse il peggio? il lucro a costo anche della vita propria dei propri figli?
o sono matti loro o siamo matti noi che li lasciamo campare. tutti quanti, eh.

Saretta ha detto...

Enza..la seconda foto è bellissima...altro che.Mi sento una schifezza quando vi sento lamentarvid elle vs foto!E comunque sto porco l'hai conciato davvero per le feste.Stupendo!baci

Emilia ha detto...

Urca ma come ti butti giù ! Le foto non sono così disastrose, non che io sia una fotografa, si capisce benissimo che la carne ha il suo ''puccino'' e non fango ! Ahaha....dai i momento no capitano a tutti.
Buona giornata :-)

ha detto...

secondo me già cucinare un carrè nel forno di casa è un'impresa! la foto è solo la cornice del gusto. è rende l'idea perfettamente. contro la mancanza di voglie...insistere!

fantasie ha detto...

Checché tu ne dica, io trovo le tue foto stupende... e non credo sia soltanto perché la ricetta è strepitosa!!!
Baci

enza ha detto...

buongiorno.
capelli stropicciati e cazzeggio prima di cominciare a trottare come sempre.
sul nucleare mi sarebbe piaciuto un post pratico per dire come la penso ma sempre pericoloso far cose del genere non so son sospesa tra la voglia di dire la mia e la tentazione di non parlarne proprio.
fantasie tu puoi capire che intendo visto che la nostra terra è disseminata di pale eoliche che non funzionano nemmeno a scirocco tempesta.

www.ricetteincucina.info/ ha detto...

Ciao Enza
posso aggiungeere la tua ricetta nel mio blog (citandoti ovviamente)?

Grazie e complimenti!