giovedì 3 marzo 2011

alcol e grasso (caccavelliadi's post)

le ciambelle e l'olivo



Che poi come titolo, visto che domani è giovedì grasso, calza pure parecchio.
Io adoro i trucchetti, i tips and tricks.
Li adoro nel mio lavoro serio, li adoro in cucina.
Li considero una specie di scorciatoia, minimo sforzo massimo risultato.

Da anni friggo a carnevale, prima per noi ora per uno stuolo di principesse invariabilmente rosa o celesti, Winx, fatine e anche qualche Spiderman qua e là.

E da anni uso sempre la stessa ricetta, quella dei bomboloni di Rossanina senza uovo per carità.
Ora, qui ci vorrebbe Bressanini a spiegare il perchè, si dice sempre che il segreto per un fritto dolce perfetto sia il grasso nell'impasto (olio o burro) e che la formazione delle bolle che lo rendono leggero sia dovuta alla presenza dell'alcool.

E infatti che si chiamino frappe, galani, cenci o chiacchere il grasso c'è sempre e anche l'alcool.

A me questa volta (ed era la prima, giuro) è scappato un bicchierino abbondante di passito di pantelleria anche nell'impasto per i bomboloni che poi son diventate ciambelle.
Bingo.

Ritroverete una cosa simile anche su Sale e Pepe di questo mese, impasto con il vin santo e le uova.

Che sia un segno?
Che ci debba riprovare aggiungendo le uova?

Se avete la pazienza di andare fino in fondo al post troverete anche la torta del compleanno di Sara che di diritto dovrebbe partecipare alle caccavelliadi non fosse altro per lo stampino a forma di farfalla con il timbrino per le ali.
Si ringrazia la fonte di ispirazione: Alex di foto e fornelli.
Io non ho usato la buttercream perchè francamente l'idea di mangiare burro a cucchiaiate mi fa schifo.
Ho utilizzato panna stabilizzata con del latte condensato e si vede.
Sara e le sue amiche che non vanno molto per il sottile non hanno fatto caso ai buchi decorativi e se so magnate tutte le farfalle, tutta la torta e anche la panna.
Ovviamente la foto è agghiacciante ma ringraziatemi per avervi risparmiato il fiore effetto fuochi di artificio con girandola di candeline rotanti al suon di musica ovviamente di Hello Kitty.

Amen. :D


torta sara




torta sara






250 g. di farina 0
250 g. di farina di forza o Manitoba, o americana (se non riuscite a trovarla usate una farina da pane o una 0)
250 ml. di acqua tiepida
un quarto scarso di panetto di lievito di birra (circa 5 grammi)
90 g. di zucchero per l’impasto + zucchero per la copertura
75 g. di burro morbido
un pizzico di sale
un bicchierino di alcool (vino bianco, passito, vin santo, grappa...)


Anche sull'impasto lievitato io ho dei trucchi.
Non si aggiungono grassi e sale al lievito, prima il lievito va sciolto nel liquido e in un paio di pugni di farina e fatto fermentare per una mezz'ora fino a quando avrà formato una schiuma consistente, tipo birra, poi si impasta con la farina e poi si aggiungono il sale e il grasso (burro, olio, strutto...quello che prevedete di usare).
Insomma impastati gli ingredienti con questi accorgimenti fate una palla di impasto e mettetela a lievitare fino a che non avrà raddoppiato il suo volume.
E qui fermi tutti.
Rossanina scrive 5 gr di lievito il che vuol dire lievitazione lenta. Almeno 5 ore e comunque ci mette una vita a lievitare.
Dipende dal vostro tempo, dal vostro grado di dimestichezza con il lievito e i lievitati, dai vostri impegni mondani e non.
Io sono per la lievitazione lenta che tanto non vi corre dietro nessuno ma se i vostri tempi sono stretti vi potete spingere anche a 15-20 grammi basta poi non dirlo ai talebani del lievito e state a posto lo stesso.

Insomma pigliate quest'impasto lievitato e cospargetene la superficie di farina.
Scaravoltatelo sulla spianatoia infarinata e abbassatelo ad un'altezza di circa 1 cm.
Io ho usato poi un bicchiere e un levatorsoli per il buco centrale.
Insomma ritagliate l'impasto e fate riposare ancora fino a che non sarà ulteriormente rilievitato aumentando in altezza.
Tuffate in olio caldo ma non caldissimo.

I ritagli vanno reimpastati, fatti rilievitare ancora una ventina di minuti e ristesi e coppati e ritagliati e reimpastati e ristesi e ricoppati.
Fino ad esaurimento vostro e loro.

Siete riusciti stoicamente a resistere e ad arrivare fino in fondo?
Bene, allora sappiate che il tagliere di legno di olivo e la coppa di legno di olivo ma anche il mortaio di legno di olivo non fotografato sono il gentile omaggio di Don Vito Marino e Signora per il 39° compleanno della loro scombinata figlia .


solo l'olivo

16 commenti:

Lydia ha detto...

Non ho mai provato la gioia di avere un bel vestito rosa a parapallo, bello kitch pieno di merletti sintetici e paillettes, somma invidia per quelle principesse e per la loro torta con le farfalle caccavellidi

enza ha detto...

che ci siamo perse...

Milen@ ha detto...

Bomboloni e farfalle: qui si comincia bene!
Auguri alle piccole :D

flo ha detto...

Allora punto primo sappi che, ricetta e affetto a parte, ho aperto il post per il tagliere ed il mortaio...Che belli che sono!
Poi..complimenti per la torta però secondo me in quella che ha linkato alex nella panna c'era qualcosa per darle sostegno. Secondo me anche un po' di agar agar ma non non sono sicura che chimicamente sia corretto.
Poi...finalmente una blogger, che tra l'altro non si professa chissà cosa, che scrive una verità sui lievitati:
IL SALE NON VA AGGIUNTO SUBITO A FARINA E LIEVITO.
Leggo delle amenità in giro da persone che si professano panificatrici perfetti che vabbè.....
L'alcool fa aumentare il volume perchè contribuisce alla lievitazione quindi evviva le ciambelle ubbriache.

JAJO ha detto...

Hahahahaha questa volta, in quanto a foto, ce la giochiamo (ma la torta è uno spettacolo da principesse :-D)
Belli anche i tuoi di regali: hai capito i coniugi Marino !

Saretta ha detto...

Vediamo...quella torta E' BELLA enza, sono io che le ciofeche le faccio veramente quando le dichiaro!
Secondo...queste ciambelle, vogliamo aprlarne?Mi catapultano indietro all'infanzia...
Invidia mille per fli oggetti in legni d'ulivo ma..anche per lo stampino farfalla ;)
Da piccola a evo un evstito da damina fucsia davvero agghiacciante, con tanto di parruccone bianco!
Sei un mito ragazza!
bacioni

Claudia ha detto...

io lo conosco il tagliere di ulivo! e quest'anno me lo compro anch'io, li al belvedere di castellammare ;)
*

silvia ha detto...

io mi metterei la torta come gonna da sera. bellissima, nulla da invidiare a quella che ho visto su fb. la cosa pazzesca è che tu davvero, con tante cose da fare e pensare, ti sia messa a far rose di panna, farfalle di zucchero e facce da birba!
ho chiesto proprio ieri a un'amica di noto la ricetta delle graffe. son graffe no? questa mi piace assai. non hai fatto a tempo ad avanzarne per dirmi se si mantengono morbide anche il giorno dopo vero?
son prolissa. pardon. e basi

Aiuolik ha detto...

Senti, ma secondo te gli stampi per i savarin li posso usare per i bomboloni/ciambellosi? Scherzo, ovviamente, ma da quando le tue caccavelliadi hanno risvegliato il ricordo di quegli stampi quando vedo "buchi" penso a loro!

La torta mi piace e anche lo stampo sembra bello serio, hai fatto bene a usarlo.

fantasie ha detto...

Cosa darei per avere winks e fatine per casa... invece di spiderman e mostri... E quella torta? sublime!!! Voglio delle femmine anche iooooooooo!!!
Per le ciambelle, bomboloni, graffe o come diavolo si chiamano, non ne voglio neanche parlare....
Baciiii

Alessandra ha detto...

So che e' carnevale in Italia (qui... lasciamo stare), ma proprio non o voglia di friggere. Ho promesso le frappe, ma sono stata vaga sul quando... mi sa che saremo belli in quaresima quando le faro'!

Alcol: non sapevo che si usasse anche per i bomboloni, per le frappe metto la grappa perche' ci sono abituata, e non ho idea se contribuisca alle bolle o meno.

La torta e' bella, meglio con la panna, la crema di burro (italiana, quella con meringa) la metto sui cupcakes solamente, e' vero, grassissima!!! Le farfalline sono bellissime :-)

e bello il legno del tagliere, che bel regalo!

ciao
A.

enza ha detto...

fantasie (vado di corsa..) se vuoi te ne presto qualcuna....

La Gaia Celiaca ha detto...

devo... DEVO fare i bomboloni!
troppo buoni

non so se ti perdoneremo per averci risparmiato i fuochi di artificio e hello kitty, sai? ;-)

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

Ecce bombo !!!!!
Il tagliere e Co, sono una cosa troppo troppo da primo premio nelle caccavelliadi.......

fabdo ha detto...

attentatrice!!!!!!

lella ha detto...

anch'io anch'io ce l'ho!!!!!! anche se non ho fatto il compleanno!!!!! urrah