lunedì 28 gennaio 2008

salsa di sapa, francescav, comidademama, enza e l'esercito dei foodblogger





Salsadisapa ha giustamente parlato in un suo interessantissimo post dell'importanza e dei vantaggi del consumo di prodotti in stagione e proprio a rafforzare la convinzione un pò comune a tutti che i prodotti di stagione sono buoni belli e fanno bene (last but not least) sono anche economici ha creato una lista utilissima.


Ho letto anche dell'iniziativa di Francescav che sta costruendo una rubrica apposita sui prodotti di qualità.


vorrei contribuire anche io lanciando un'iniziativa...perchè noi foodblogger sparsi in lungo e in largo nello stivale e isole non proviamo a segnalare i nostri rivenditori? quelli per cui vale la pena far qualche chilometro in più, o quelli che hanno l'orto e vendono i loro prodotti senza passare per la catena di distribuzione.


Insomma cose buone, sane e in stagione dallo stivale.





Stavo dimenticando nella fretta l'iniziativa di Caterpillar


trovate tutto da Comida io vi metto il logo qui accanto.





Comincio io?


al prossimo post!

21 commenti:

stelladisale ha detto...

la verità è che io vorrei iscrivermi ad un gas proprio perchè ho grosse difficoltà ad avere i prodotti freschi di qualità, bio, e a costi non eccessivi, soprattutto frutta e verdura, vado semplicemente nei supermercati, soprattutto all'iper e al naturasi, a volte all'esselunga, per cui non avrei niente da segnalare, ma se mi decido col gas (non che mi attacco alla canna, ma che finalmente contatto un gruppo di acquisto solidale) ti faccio sapere come mi trovo, ce n'è in tutta italia...

andrea matranga ha detto...

Ciao ,io ho già provveduto ,tu sai come...ricordi il rivenditore di prodotti per celiaci.

enza ha detto...

e io da sbadata ho dimenticato di metterlo nella dispensa.
già è vero....ho la dispensa....

Scribacchini ha detto...

Si, anche se vi vedo male venire ad Aosta o a Belluno a fare la spesa mi sembra un bel premio fare un minimo di pubblicità a chi lavora bene.
Potrei cominciare subito dicendo che i prodotti dell'orto io... me li produco da solo :-) (insomma, con l'aiuto della mia mamma)
Remy

enza ha detto...

ehi, ma magari sui nostri blog entra qualcuno di Aosta o di Belluno...

elisabetta ha detto...

Eccomi qua, allora, io partecipo proprio volentieri, tra l'altro di queste cose mi occupo anche con il mio lavoro, insomma, qualche dritta per la zona di Venezia posso darla. Quando vuoi partire fammi un cenno!

enza ha detto...

ma quando volete voi.
ad esempio io ho nella sezione dei link la dispensa, un pò come tanti.
preparerò il post e lo linkerò lì.
si potrebbe far così, che ne dite?

@andrea io intendevo anche fornitori vari, tipo dove compri la verdura? hai unproduttore? e l'olio?

@stella la grande distribuzione non è il male, nel senso che ci si trovano prodotti pregiatissimi, vedi adrenalina che all'esselunga ci trova il fleur de sel.
anche i gas sono importanti e ti spiego perchè.
io ho guardato spesso la lista dei prodotti e i costi e a volte mi sono sembrati sovrastimati. ma non mi ci sono mai iscritta, magari qualcuno lo ha fatto.
cavoletto tempo fa ne ha parlato. se posso recupero il suo post.
io continuo comunque a trovarli un tantinello cari anche se sicuramente offrono un prodotto di categoria superiore.

Claudia ha detto...

Enza,
'ca sugnu, bella iniziativa, stupenda davvero, io ho già provveduto in un altro post, a nominare due dei negozi di mia fiducia, sono negozi dove trovi prodotti di alta qualità e trovo anche le primizie, o per meglio dire i prodotti fuori stagione che Salsa di Sapa sta promuovendo per evitarli.
Anche quella una bella iniziativa
un baciuzzo
Cla

Scribacchini ha detto...

Mmmmm .... bella idea!
Ecco il mio contributo.
Per l'orto, c'è l'ortoNando che produce a volontà, e vi assicuro che basta!
I formaggi, invece, li acquistiamo da Renzo e Gianni, banco a posto fisso, che ogni mattina si può trovare all'ombra del Duomo a Belluno. Latticini provenienti anche dalle piccole latterie della zona, altrimenti introvabili nella grande distribuzione. In ogni caso, prodotti di ottima famiglia, a prezzi onesti. (Beh, non si possono avere insieme l'eccellenza e i prezzi del discount ;-) E, il che non guasta, persone simpaticissime che considerano ogni cliente come un caro amico, lo accolgono sempre col sorriso e ne conoscono gusti e preferenze.
La carne la acquistiamo da Felicetti, in centro a Limana; salsicce e pastin da Dino, a Trichiana. Vero è che la maggior parte della carne è destinata alle Loro Maestà Feline, ma i ragatti sono schizzinosi e non si accontentano di meno dell'ottimo!
Per tutto il resto, andiamo come tutti al super. La spesa pesante la fa il Silenzioso dove gli è più comodo, io per molte cosette prediligo l'A&O in Campedèl, a Belluno: un super che in realtà è talmente piccolo che ti puoi sentire in famiglia, dove il personale ti conosce e al banco salumi già sanno cosa chiederai prima ancora che ti avvicini. :-)
Il pesce lo aborro, quindi su questo fronte nulla da segnalare!
Ultimo, ma solo perché "dulcis in fundo", una cioccolateria superlativa a Limana, in piazza (una ce n'è): Mirco Della Vecchia. Se passate da queste parti, una sosta ve la consiglio caldamente!
Patt

Scribacchini ha detto...

Dimenticavo: ovviamente, anche qui c'è chi ha aderito al'iniziativa di Coldiretti "Chilometri Zero". Credo che contattando la Coldiretti della propria zona si possano ottenere indicazioni su negozi e ristoranti che vendono e utilizzano prodotti locali.
Patt

Francesca ha detto...

La rubrica tratterà in generale tutti gli aspetti legati al mangiae cibi sani non contaminati, proponendo anche delle ricette. Mi sembra che siano iniziative con la stessa matrice che poi si sviluppano su diversi fronti. Sempre ben accette ed utile per tutti. Ti seguirò e cercherò di dare il mio contributo.

Francesca

marcella candido cianchetti ha detto...

le arance vanno conservate intere buona giornata

Viviana ha detto...

buongiorno bella bimba!!ottimissima ideaaaa!!! :D mi organizzo pure io! baciii

elisabetta ha detto...

Farò un post ad hoc da tenere sempre in evidenza, con gli indirizzi e le indicazioni utili; una lista di link invece è difficile perché molti piccoli produttori non hanno un sito internet.
Come diceva Patt di Scribacchini, si può consultare la Coldiretti, ma anche istituzioni come le province, che in alcuni casi tengono elenchi delle aziende agricole che fanno vendita diretta.
Molto utile è la guida di Bio-Bank, si trova in tutte le librerie ed è aggiornata annualmente.
Per i GAS, c'è il sito della rete nazionale, ma va tenuto presente che parecchi gruppi non sono elencati lì. E comunque metterne in piedi uno "in proprio" non è difficile.

Moscerino ha detto...

bella iniziativa; secondo me l'idea è che ciascuno pubblicizzi i fornitori della propria zona così chi abita vicino può scoprirli. io non ho fornitori di cui esser certa, cioè sono piccoli rivenditori (non supermercati per intenderci) che hanno tutti buonissimi prodotti (e a prezzi da gioielleria) ma non so se sono bio, o non di serra, o ...insomma nello spirito della tua iniziativa. ma quando segnaleranno rivenditori di queste parti me li appunto di sicuro!

Giovanna ha detto...

brava Enza, ottima iniziativa.. io posso darmi nomi, frutta e verdura da noi arriva dalla sicilia e ci dobbiamo accontentare di quello che passa il convento :(

Giovanna ha detto...

non posso darvi nomi, scusate

cuochetta ha detto...

Enzaaaaa
ma che bella iniziativa!

Aderisco anche io... e anche io come StellaDiSale ho il sogno segreto di partecipare ad un GAS.... vedremo!

Intanto lodi lodi e lodi...
presto ti dedico un post, ok?

Grazie per il BE UP... oggi va MOLTOOO MEGLIO ;-)

stelladisale ha detto...

se a qualcuno interessa la rete gas la trovate qui,
http://www.retegas.org/
con l'elenco dei principali (archivio dei gruppi - link in mezzo alla pagina), quello che a me ha un po' bloccato è che ti devi impegnare, è un po' come far parte di un gruppo di volontariato, ci si riunisce, ci si suddivide il lavoro per andare a ritirare le cose dai produttori e distribuirle, insomma è un impegno, ma non ho scuse perchè nella mia provincia ce n'è parecchi e funzionano molto bene, li hanno mostrati come "esempio di cose che funzionano" a report tempo fa, i costi penso siano notevolmente convenienti rispetto ai prodotti bio della grande distribuzione perchè vanno direttamente dal produttore e comperando grandi quantità hanno prezzi scontati, spesso piccoli produttori sopravvivono proprio grazie ai gas

elisabetta ha detto...

Quello che ha dato Stella è il principale riferimento, ma ci sono anche GAS che per vari motivi non danno l'adesione alla rete nazionale (e a volte sono gruppi anche di discrete dimensioni, per esempio quelli del Movimento dei Consumatori).
Se nella propria città ci sono negozi del commercio equo ci si può informare anche da loro, perché spesso i GAS usano questi punti vendita come appoggio (in Veneto funziona così sia a Mestre che a Treviso), o nascono nel loro ambito.

salsadisapa ha detto...

accidenti ma come ho fatto a perdermi questo post???? GRANDE ENZA!!!
EN-ZI-NA! EN-ZI-NA! :-)
metterò una bella lista di negozi/produttori/ecc della zona, tutti indirizzi che conosco e di cui mi fido!
applauso!