venerdì 12 settembre 2008

Plagio d'autore







Salvatore de Riso sorriderà soddisfatto.
Non credo ci sia dolce più imitato, almeno in Italia.

Milioni di versioni, personali, fedeli, talmente tanto stravolte da essere altro.
Intanto la torta amalfitana fa il giro del mondo in mille versioni e se proprio vuoi l'originale non ti resta che farti una passeggiata qui

Per me è la prima volta.
Ovviamente io ho adattato la ricetta ai miei gusti e alle mie prospettive mantenendo la crema originale, verrò accusata di plagio?

Spero (e penso) che De Riso sia persona intelligente.

E poi avevo partecipato a questa discussione da Sweet Cook i tempi erano maturi per inguaiarmi anche io con questa torta.

La ricetta la ricopio pari pari dal blog deliziando mettendo in maiuscolo le mie modifiche

TORTA DI PERE AMALFITANA RIVEDUTA E NON CORRETTA

per il biscotto:

100 g. di FARINA DI MANDORLE
100 g. di albumi
100 g. di zucchero a velo

per la crema:

Ricotta di pecora g. 300
Panna da montare g. 300
Colla di pesce g. 6
Zucchero a velo g. 40
Albumi per Meringa all'italiana g. 40
Zucchero semolato g. 75
Acqua g. 30
PERE SANTA MARIA FRESCHE g. 200
3 CUCCHIAI DI ZUCCHERO DI CANNA MASCOVADO
1 NOCE DI BURRO
MARSALA SECCO

Il biscotto è stato fatto sostituendo le nocciole con pari peso di mandorle.
Ho mescolato la farina di mandorle agli albumi montati a neve con lo zucchero a velo.
L'ho steso piuttosto sottile senza l'aiuto della sac a poche e ne è venuto fuori un disco sottile e quasi gommoso che però, raffreddandosi, ha preso la giusta consistenza. Forno modalità statica a 140° per circa 30 min (il disco era più sottile)
Non nascondo il mio scetticismo.
Per la crema ho seguito pedissequamente le istruzioni di Sweet Cook.
Le pere non le ho mescolate alla crema.
Nel frattempo che il tutto si stabilizzava in frigo ho saltato un paio di pere tagliate a cubetti con lo zucchero il burro e sfumato con il marsala fino ad ottenere un sughino sciropposo.
la salsa di pere l'ho versata a specchio sul piatto e ho messo la torta su e le pere intorno.
Arrivederci, chiamo il mio avvocato.

15 commenti:

bocetta ha detto...

Hei cia! c'è un premio per te :P
quando torno poi ti amndo una mail per metterci d'accorod sui tempi di quel nostro piccolo compromesso ^_______^
buon fine settimana!

Sere ha detto...

Sono corsa a coccolarti..ma vedo che hai prodotto un'autococcola di quelle da urlo!
Mannaggia che meraviglia.. facciamo che ci coccoliamo a vicenda? Un cucchiaino a te e uno a me... hihiihhi
Anche io stanca, molto stanca e l'arrivo dell'autunno non aiuta a riprendere, anzi!
Ti auguro un ottimo fine settimana con le pupette ed il marito!
Smack

Sere - cucinailoveyou.com

enza ha detto...

sere un cucchiaino a te e uno a me!
prima o poi sarò non virtuale, almeno spero.

bocetta, pensavo al gro di boa della metà settembre così son tornati tutti
Tu intanto organizzati.

Lory ha detto...

Sai,nn ne ho sentito parlare così tanto bene(basta farsi un giro in rete ;-) di Salvatore e della sua torta di pere.Forse la sua fama supera di molto la bontà dei suoi dolci?
Almeno così nn ci dovrebbe essere plagio no? ;-))
Il tuo dolcetto è davvero un quadro,basta guardare la prima foto ;-)
Un abbraccione!

enza ha detto...

nemmeno io, ma i commenti negativi erano rivolti piuttosto alla sua reticenza nel dare le dosi o descrivere in modo preciso le esecuzioni piuttosto che alla bontà.
ti dovessi dire...la crema si presta a parecchie variazioni.
la massa giapponese che ho usato secondo me ci sta meglio e ci si può giocare in mille modi.
il che non ne fa appunto un dolce unico, di quelli che dici solo de riso lo poteva inventare.
ne fa solo un dolce buono e basta.

sunny ha detto...

anche a me un paio di cucchiaini non dispiacerebbero affatto, sai? :-)
comunque sono appena stata dalla "gallina" della porta accanto e la sua crostata mi ha fatto venire in mente una fusione che potrebbe venir fuori tra questo tuo dolce ed il suo.
finiti i lavori nella new house, se ancora resisto, mi metto all'opera..
si salvi chi puòòòò! :-)

barbara ha detto...

Mamma mia... induci in tentazioni! Complimenti è bella e sembra davvero molto buona!

Fra ha detto...

Se ti serve un testimone pe la difesa io mi offro volontaria. Mi intriga molto questo dolce soprattutto la crema...
Un bacio e buon inizio settimana
Fra

giucat ha detto...

Adoro le ricette di de Riso! Non ho mai avuto il piacere di assaggiarle, ma mi sono vista tutte le sue partecipazioni alla Prova del Cuoco ;) Bravissima!!! Cat

Saretta ha detto...

Fossi lo chef sarei oorata di un simile plagio!!!
Ecceziunale Enzina..bacione

campo di fragole ha detto...

Questa e' una di quelle torte a cui faccio la corte da tanto tempo ma non mi azzardo a farla piu' che altro per la base di meringa... ho provato a fare delle comunissime meringhe e non mi sono riuscite....per via del forno?? Boh
Comunque Enza bravissima e chissa' che bonta' :O
Bacioni
Dani

unika ha detto...

se passi da me c'è un premio per te
Annamaria

Gunther K.Fuchs ha detto...

che gran bella ricetta complimenti, anche la rifarò

Milla ha detto...

Bhè cara Enza tanti complimenti anche a te per questo bel blog, per le foto e le ricette a anche per aver pubblicato la lettera della mamma del bambino autistico, leggendola mi è venuto il nodo alla gola, ho un bimbo di due anni sano, per fotuna, e so quanto siano facilmente entusiasmabili, ma altrettanto facilmente umiliabili, a maggior ragione un bimbo verso il quale si dovrebbe avere più sensibilità e comprensione, ma come si suol dire la mamma degli imbecilli è sempre incinta!!Ho copiato la lettera e la manderò via mail a tutta la mia rubrica, ovviamente Carrefour a me non mi vede!!
Scusa se mi sono dilungata,di nuovo complimenti, tornerò presto per copiare anche qualche ricettina!!

Scribacchini ha detto...

Slurp! Infinitamente slurp! Datemi un oretta libera e mi ci tuffo.
Quanto a carrefour, sono anni che non mi vedono. Mi è bastato vedere come trattano (e sfruttano)il personale. La mia campagna di boicottaggio è in atto da allora.
Ciao. Katy