venerdì 13 giugno 2008

un nome di donna....wikipediando











Charlotte ecco come risolve la questione la più grande enciclopedia virtuale del web aka wikipedia.
Queste charlotte nascono da due eventi...la discussione con il marito che sperava di trovare la bavarese di cui sotto ed invece è rimasto fregato perchè l'avevo portata ai miei colleghi di guardia notturna e la mia testardaggine sulla bavarese di classica esecuzione.
Ora, nonostante io sia stata molto attenta nella preparazione della crema inglese di base, nonostante io sia stata molto tirch...ehm...parsimoniosa con la quantità di gelatina, nonostante l'impatto estetico di un dolce di questo tipo sia notevole, specie nella versione monoporzione io continuo a trovare la crema un pò troppo sostenuta (leggasi gommosa).
Non che io non ami la gelatina ma in questo tipo di dolci mi piacerebbe una struttura più aerea, tipo mousse.
L'obiezione potrebbe essere legata al fatto che se non si sostenesse la crema con la gelatina si finirebbe per avere un blob colante.
Non so, certo è che sicuramente questo tipo di dolce si presenta ad infinite variazioni, è elegante e di effetto.
Così mi sono permessa di saltabeccare per la rete alla ricerca di varianti
C'è la golosissima versione di ara & coco
E chissà quanti altri si sono cimentati
Io però....
vabbè e anche questa è fatta.
E' bello a volte parlare unicamente di cibo, consistenze, impressioni, gusti e tecniche solo per il piacere di avviare una qualche discussione in merito senza altri pensieri in testa.
ecco la mia versione e i miei tips and tricks.
4 tuorli
4 cucchiai di zucchero
350 ml di mix latte\panna o in alternativa solo latte o solo panna
l'aroma prescelto (in questo caso ho diviso a metà la crema e aggiunto all'una una purea di 100 gr di fragole frullate e all'altra un cucchiaio scarso di caffè solubile)
350 ml di panna montata fredda e dolcificata con un cucchiaio scarso di zucchero a velo
4 gr di gelatina in fogli
Montare i tuorli con lo zucchero e nel frattempo scaldare il latte (basterà che il liquido frema senza bollire, intorno ai 70° per i precisini termometro muniti)
Stemperare un pò di latte caldo (o il mix panna\latte) al composto di uova e in seguito aggiungere il resto del latte amalgamando bene con una frusta a fili.
Trasferire la ciotola (io uso quelle in acciaio) su una pentola di acqua bollente e cuocere lentamente finchè la crema non velerà il cucchiaio.
Nel frattempo ammollare la gelatina in acqua fredda, strizzarla e aggiungerla alla crema ancora calda sciogliendo bene, aspettare che la crema raggiunga la giusta temperatura e possa essere unita alla panna montata senza smontarla perchè troppo calda.
A questo punto io ho diviso la crema a metà.
Ad una parte ho aggiunto un cucchiaio scarso (occhio che se esagerate la bavarese diventa quasi amara) di caffè solubile mentre all'altra metà ho unito una purea di fragole frullate con il mixer ad immersione dopo aver incorporato la panna montata.
Il montaggio è abbastanza semplice, basta anche una tortiera a cerniera o dei coppapasta monoporzione o un anello da torta.
Si posiziona l'anello sul piatto da portata e si fodera con i savoiardi mettendo all'interno la crema.
Il tutto si fa riposare in frigo affinchè la bavarese si consolidi.
Basta poi sfilare l'anello e completare decorando.

21 commenti:

Viviana ha detto...

ma tu sei troppo brava... ogni dolce che fai mi lascia senza parole per la bellezza!!!
un bacio grande e buonissim oweek end
(vivi con la faccia un po' + sgonfia :D )

FairySkull ha detto...

Deliziosa la mini-charlotte !! ciao Lisa
http://ricettedafairyskull.myblog.it/

comidademama ha detto...

stratosferico

lenny ha detto...

La charlotte è uno dei miei primi dolci (ante blog) "da rodaggio" e mi hai ricordato che non ne ho postato nessuna variante ....
Che lacuna disdicevole!
Le tue sono meravigliose ed inoltre, leggendoti, mi hai fatto venire la fissa delle "creme aeree" e l'orrore per quelle "gommose"
Ciao

Aiuolik ha detto...

Ma il marito che ha detto? Ha gradito? A me sembra ottima, ma a onor del vero non mi sono mai cimentata nella preparazione di questo dolce!
Ciaooo,
Aiuolik

enza ha detto...

il marito? prima l'ha mangiata e poi ha iniziato a lamentarsi per la dieta...basta dolci e cose così.
Si sa i mariti hanno sempre qualcosa da dire :P

Alex e Mari ha detto...

Le tue due donzelle non hanno nulla da invidiare alle altre versioni. La "gommosità" si può ottimizzare. Cosa darei per provare anche solo una di quelle fragoline di bocsco con la panna!
Buon WE, Alex

enza ha detto...

si le fragoline di bosco sono uno dei miei frutti preferiti insieme ad arance e castagne.
queste poi provengono dal mio vasortello :D

Adrenalina ha detto...

ma che meraviglie hai postato in mia assenza??!! Ma hai deciso di aprire una pasticceria? no perchè se è così mi fiondo li sai!!
Per la gommosità potresti provare ad usare l'agar agar al posto della gelatina, io non l'ho mai usato ma ho letto tanti commenti positivi su questo prodotto che è tutto naturale!!
Bacioni grandi

P.S. Ti mando il mio numero di cellulare così anche se sono via magari ci si sente :)

enza ha detto...

appunto disgraziatella :P

GingerbreadGirl03 ha detto...

Davvero belle e buone ;P
Ho visto il tuo reportage su Flirk
Anche io adoro le fragoline di bosco, così piccole ma di una bontà immensa! Appena le trovo ci faccio la marmellata ^^

Un bacione,
Ginger ~♥

Gunther K.Fuchs ha detto...

questo dolce è da urlo......, complimenti, i dei possono nutrirsi cosi

Fra ha detto...

Anche io ho sempre dei problemi con la gelatina ed è per questo che la prossima volta voglio provare a utilizzare l'agar agar...e quindi ti rubo questa ricetta e proverò a farla con questo nuovo e misterioso ingrediente :) Poi ti dico come è andata
Un bacio e buona settimana
Fra

anna ha detto...

Ciao Enza. La charlotte è un altro di quei dolci che non ho mai provato. Il tuo mi piace molto. Per l'agar agar puoi chiedere a Stella di Sale lei lo usa spesso...bacioni

Claudia ha detto...

"Così mi sono permessa di saltabeccare per la rete alla ricerca di varianti
C'è la golosissima versione di ara & coco
foodbeam la fa allamponata
come scordarsi di cavoletto?
l'eleganza di keiko
E chissà quanti altri si sono cimentati
Io però...."
io però cosa?
vorrei capire cosa!
ahahahah
tu però sei mega
una fettina per me c'è?
*******

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Luca&Sabrina ha detto...

Charlotte Sometimes è anche il titolo di una canzone dei Cure che amo molto! Che tenera e dolce questa Charlotte e poi alle fragoline, cioè il massimo della delizia! Questo è uno dei nostri dolci preferiti, solo che una fetta tira l'altra! Buona settimana
Sabrina&Luca

fiordisale ha detto...

WOWWWWW è tutto il pomeriggio che norton mi scandaglia il pc in ceca dell'ufo che non mi faceva accedere a blogspot e a quanto pare c'è riuscitooooo!!!!
le tue coreografie sono sempre più belle e fan venire certe voglie... hai visto che http://www.tastespotting.com/ ha chiuso? Lo sai che la tipa che ha scatenato il tutto mi ha cancellato i 2 commenti che le ho inviato venerdì? oh certo che st'ammarikane so' strane forti eh

enza ha detto...

scusa anonimo ma come ho già chiaramente spiegato nei post precedenti non ammetto più sul mio blog commenti anonimi pertanto sono costretta a cancellarti.
non senza prima averti detto che hai ragione...la prossima volta mi atterrò alla regola ferrea
Intanto ti chiedo scusa ma purtroppo non sono gastronomicamente omologata che ci posso fare...è che mi disegnano così.

@fiore: si l'ho visto anche perchè gli ammerikani non li vedevo più al mattino presto.
Non so cosa sia successo, tu sei più informata di me però devo dire che era un bel posto da frequentare, ho visto diverse cose non omologate. Si, mi dispiace.

per tutti gli altri: farò tesoro del consiglio di sostituire l'agar agar sissamai riesca ad ottenere quel che voglio.
ginger se ne trovi abbastanza per farci la marmellata fammi un fischio che ti do il mio indirizzo.
ieri proprio sonstata in campagna...pare che quest'anno ci siano albicocche in abbondanza (pare anche a trapani ma siamo troppo lontani) alla mia esclamazione: bene così ci faccio la marmellata, mi hanno guardato storto :( e io la faccio lo stesso, pappappero pappapà :D

Aran ha detto...

Hi Enza!
Lovely charlotte... I wish I could understand italian better... Did you like the taste even though you thought it was gummy? It looks lovely, you should be very proud of yourself!

Sere ha detto...

Buongiorno Enzì... m'ero persa questa meravigliosa creatura... mannaggia, m'hai fatto venir famissima di dolce... bella bella... as usual!
Smack