lunedì 5 ottobre 2009

Condizionamenti subliminali

Leggere i post di Comida de Mama è sempre un gran piacere.
Per tutto: per l'entusiasmo, perchè da lei c'è sempre da imparare, perchè è chiaccherona coinvolgente e ha un sacco di amici simpatici, perchè ha uno stile tutto suo e per mille altre ragioni che inevitabilmente sfociano in una strana amicizia a distanza che sembra non aver bisogno di prove di verifica.
Come sempre però ci sono delle frasi che ti rimangono in testa che stanno lì stazionano e fanno il tarlo da qualche parte nel cervello, messaggi che catturano che rimangono impigliati nella rete dei neuroni e che non se ne vanno.
Uno di questi è stata una sua frase sulla Porra di Juan, il marito di Annalibera eccola: "La consistenza quasi solida mi ricorda la zuppa di latte e biscotti che un mio amico faceva in colonia. Si diceva che il cucchiaio stesse su da solo."

Il cucchiaio stesse su da solo...la porra...i pomodori...la solare spagna...
Eccola versione copiata direttamente da lei.
Aperitivo, apripista di tutta un'estate e ricicloricetta con i fiocchi.

Il cucchiai(no) è di legno leggero giusto per non aver sorprese.
E sempre per non aver sorprese che ve lo dico affà? E' da sbattersi per terra.

Detto questo vi copincollo la ricetta così come l'ha scritta Elena, ma letta da lei è tutta un'altra cosa.

Porra
ingredienti per 4 persone


1 Kg di pane casereccio
1 Kg di pomodori maturi, pelati e privati dei semi
1 spicchio di aglio tritato finemente
mezzo bicchiere di olio
mezzo cucchiaio di aceto
sale


per guarnire:
2 uova sode
4 filetti di tonno sott'olio


Rimuovere la crosta del pane e tagliare la mollica in piccoli pezzi.
Ridurre i pomodori in purea, usando un passa verdure o un robot da cucina.
In una ciotola unire i due ingredienti, coprire e lasciare riposare in frigorifero per 3 ore.
Frullare il composto di pane e pomodoro aggiungendo l'olio, l'aglio tritato finemente e l'aceto. Regolare di sale ed eventualmente aggiungere un po' di aceto, a vostro gusto.
Si deve ottenere una crema piuttosto densa.
A parte preparare le uova sode. Le volete con un bel tuorlo giallo, brillante e cremoso?Seguite le indicazioni che trovate QUI.

Servire la crema fredda in piccole ciotole appoggiandovi sopra, a piacere, l'uovo sodo o i filetti di tonno.

4 commenti:

comidademama ha detto...

Logorroica non mi par un bel complimento, ma detto da te tutto si trasforma in allegria.

Sono felice che ti sia piaciuta la porra. Marta mangia il pomodoro solo così, pensa!
e dirò al mio amico Riccardo M., quando torno al paese mio, che l'ho citato in un post.
Suo fratello era famoso per bere il latte della colazione da una insalatiera ricolma!

Un abbraccio, sono con la pag 262 di Nonna Genia spalancata per te (vedi il post sul bagnetto rosso piemontese)

enza ha detto...

oddio solo adesso me ne rendo conto !!!! scusaaaaa cambio subito che scema che sono volevo dire che parli tanto che è bellissimo ascoltarti.
scusa ancora mi sento una stupida, cambio subito.

isabella ha detto...

Ciao se vuoi dare della logorroica a qualcuno eccomi qui !
l'Amato Bene non è muto ma può parlare solo quando prendo fiato io!
Se passi da me magari ti aggiudichi un libro di cucina.... ma solo ad insidacabile giudizio dell'Amato Bene !Naturalmente è aperto a tutti

comidademama ha detto...

^___^ è un piacere stordirci di parole al telefono (oggi ho visto una certa foto in anteprima di una certa donna stupenda)