sabato 11 aprile 2009

Ciccio Pasticcio





"Andiamo da Ciccio Pasticcio!", dice Crystal appena sveglia e corre insieme alla sorella a trovare il clown Ciccio Pasticcio nella tendopoli all'Aquila dove per i bambini la vita ancora riserva delle sorprese piacevoli e poco importa a volte basta un pallone o il cappello sghembo di Ciccio Pasticcio appunto.

Ciccio Pasticcio è Nicoletta diolabenedica proprio come l'ormai famosissima Valentina diolabenedica di non solo mamma.
Il primo giorno di lavoro, quasi 4 anni fa, fece fuori un bicchiere e un biberon e mi guardava con tanto d'occhi mentre me la ridevo come una matta vedendola quasi terrorizzata.
"Nicoletta le cose sono fatte per rompersi!".
Ciccio Pasticcio sono io, che quando mi ci metto faccio le cose di un bene ma di un bene che mai diresti che quella magnifica preparazione possa entrare di diritto nella competizione più divertente creata

Il Disaster Award.

Che deve essere perfetto, ingannarti, tirarti un sulenni sfunnapedi come direbbe Salvo Montalbano e poi fregarti alla grande facendoti santìare (eh si ragazzi, i siciliani sono troppo avanti non tirano giù i santi dal calendario, santìano direttamente).
Deve essere la summa di tutto questo, bello fuori e perfido dentro perchè solo così sarà disastrosamente perfetto come la Luisona











bellissima, perfetta, la pasta del secolo con la sua granella in duralluminio.
Wikipediando si trova anche la Palugona che ha il pregevole difetto di formare un fantastico blocco di cemento armato che ostruisce esofago e vie aeree superiori.
Un vero disastro...(però a ben pensarci saprei io a chi far mangiare la Palugona...ma questa è un'altra storia e ci penseranno, si spera, i magistrati)-

Ed è per questo che, presa dal più grande delirio di onnipotenza che il mio superego già per se pompatissimo abbia mai conosciuto e provvista da abbondante quantitativo di lievito madre, mi decido: faccio la pizza di pasqua al formaggio.

Eccola, non è bella? non è perfetta? non sembra quasi di sentirne il profumo?
Passami la sega elettrica e il trapano con la punta del 16, va là.

Ovviamente ne approfitto per fare a tutti gli auguri di Pasqua con una fiammella di speranza accesa nel cuore, per dare un abbraccio sincero a tutti voi e ad Alex in particolare (perdonatemi ma gli amici si vedono nel momento del bisogno, non sentitevi trascurati) alla quale spero di aver strappato una risata.

Scusatemi se non passerò da voi in questi giorni ma per me comincia un lunghissimo we di guardie in ospedale e non ho modo nè tempo, purtroppo.
Vi lascio con un paio di foto dal mio archivio.
Quelle si che erano cosine buone buone, su quelle non garantisce Ciccio Pasticcio, garantisco io.

I conchiglioni del pranzo di Pasqua


11 commenti:

Gunther ha detto...

complimen enza per la selezione del menu, buona pasqua , nessuno è perfetto

Luca and Sabrina ha detto...

Quante cose buone ci sono qui, un menu davvero speciale, sei davvero bravissima. Complimenti per tutto.
Un abbraccio e buon Lunedì di Pasqua
Sabrina&Luca

Aiuolik ha detto...

Concordo, ci sono tatne cose buone, a me ispira molto la pizza pasquale!

Ciaooo e buona Pasqua!
Aiuolik

natalia ha detto...

Ciao tesoro ! Spero che tu stia bene lontana da veleni e co. e spero che queste guardie finiscano presto così ti vengo a trovare !

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Sei un'amica! E il sorriso me lo strappi sempre :-)
Bella è bella questa torta pasquale ...
Ti abbraccio forte
Alex

salsadisapa ha detto...

un sorriso è quello che ci vuole per andare avanti. un abbraccio enzina!

cat ha detto...

e non si può nemmeno pucciare nel caffellatte! ;O)
usarla come fermaporta?
ciao enza, cat

Cannelle ha detto...

Ahahah!!!!Che risate!!!Sei Simpaticissima:-)))

Claudia ha detto...

io ti voglio abbracciare *

bocetta ha detto...

Cara Enza! Io sono latitante (causa stupido pc che non mi fà lasciare i commenti) ma anche tu non scherzi è Un grosso saluto! a presto

vincent ha detto...

Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
farsi conoscere.

Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
nella barra in alto.

Ti inviamo i nostri migliori saluti

Vincent
Petitchef.com