mercoledì 10 giugno 2009

il capanno degli attrezzi

Si si lo so il titolo c'entra poco con quel che vedete.
O meglio c'entra più di quel che si pensi.
Primo perchè chi si occupa di cucina per hobby o per lavoro sa benissimo quanto fondamentale sia l'attrezzatura.
Che sia un coppapasta diametro 7 o uno stampo da cioccolata o quella teglia particolare o la punta con lo smeriglio a fiore per le torte decorate.
Chi di noi a Roma non è rimasto incantato da Peroni o da Kitchen?

Alzi la mano e scagli la prima pietra.
Beh rispetto ai miei primi passi in cucina più o meno 30 anni fa moltissime cose sono cambiate.
Le nostre cucine sono piene di attrezzi per lo più ingombranti, specie se non hai una cucina da 100 mq con tanto di ponte levatoio (vero Giu e Cat?).
Se poi il tuo capanno degli attrezzi è davvero una tiny kitchen come la mia da nemmeno 2 mq allora diventa mandatorio avere qualcosa che si possa piegare e riporre in pochissimo spazio.

Ecco lo sapevo ci siete arrivati.
Il silicone o meglio, visto che la qualità in questo campo è assolutamente fondamentale, il silicone Silikomart.
Anche io ci sono cascata dopo anni e anni di snobbismo immotivato ed eccomi qua.
Barchette facili da fare e belle da vedere specie su un buffet.

Barchette yogurt trota affumicata e fragole

Per la pasta
- 200 gr di farina 00
- 80 gr di burro freddo
- erbe miste tritate in questo caso erba cipollina, erba aglina e maggiorana
- sale
- acqua frizzante fredda

Mescolare con la lama di un coltello il burro con la farina, il sale e le erbette fresche fino ad ottenere delle grosse briciole.
Aggiungere acqua frizzante quanto basta ad ottenere una pasta elastica da lavorare velocemente con la punta delle dita.
Fare una palla, avvolgerla nella pellicola e metterla a riposare in frigorifero per almeno 1 ora.

Stendere la pasta allo spessore di circa 2-3 mm e metterla negli stampi a barchetta Silikomart, bucherellare con una forchetta in modo che non gonfi in cottura e coprirla con carta da forno bagnata.
Poggiare sopra i pesini di ceramica per la cottura in bianco, in alternativa vanno benissimo i fagioli secchi e cuocere in forno a 220° fino a doratura.

Lasciar raffreddare poi riempire con yogurt naturale, fragole a lamelle, un pezzetto di trota affumicata e zeste di scorza di limone.

Non l'ho fatto, ma secondo me una spolveratina di pepe ci starebbe da dio.

23 commenti:

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Tu sei stata la prima a vedere il mio viso incantato dentro Peroni. Da lì si esce quasi ubriachi. E i primi stampi della Silikomart li comprai proprio lì. E pensa che poi li ho usati solo quando me ne hanno mandati altri :-))
Questi finger food sono troppo avanti. Trota e fragole, fantastico.

E ora spiegami: quelle palline?? Non mi dire che sono palline apposta per la cottura in bianco?
Baci

enza ha detto...

si proprio palline in ceramica per la cottura in bianco.
un tafanario pazzesco :)

salsadisapa ha detto...

vooooglio le palliiiiiiiiiiiiiiineeeeeeeeeee

:)

enzina anch'io sono felice del mio silicone (no, non quello che qualcuno si mette sottopelle...), lo trovo pratico e igienico, oltre che molto funzionale. salvo che per le cose budinose: ancora ho qualche difficoltà a staccarle alla perfezione!

stupendo buffet :D

cuochetta ha detto...

Tu lo sai che ora sei responsabile della mia vogLIA DI SALMONE, TROTA E SPADA affumicati? Ma se sono recettiva alla toxo credi che possa mangiarla una di queste meravilliose barchette? ;-)
Grazie ancora x la bella chiacchierata dell'altro dì, un bacio immenso
Anna

Elga ha detto...

Se ti dico cosa uso io per la cottura in bianco....te lo dico...sassi..di quelli belli tondi che si trovano in spiaggia..vabbhè non conoscevo quelle mitiche palline:))))
Bellissime tartellette, cotte alla perfezione e farcite con cura! Un abbraccio

Claudia ha detto...

tesoro mio bello,
come stai? mi sembra bene a giudicare da quelloche vedooooooooooo
ahahahah che favola queste tartine, che favola quei negozi li che favola le palline, che favola gli stampini in silicone della siliKomart...che favola tu! quando arrivi?
*

Barbara ha detto...

Abbinamento insolito, da provare!! Benvenuta nel mondo del silicone... non te ne pentirai!

Saretta ha detto...

Dalle cose che prepari(sbavo sempre oltrea rimanere costantemente incantata), sembra tu abbiaa disposizione la famigerata cucina 100mq...allora vor dì che sei UN MITO TU!!!!!
Bellissime, il pupetto, secondo em sta già soridendo nel pancino di mamma!!!!:D

Laura ha detto...

Enza, ma che fai cucinando? Avevo l'impressione che te ne saresti stata assente per un po'. Non puoi stare lontana dalle tue cyber friends?

Mi fate morire bloggers italiane, qui non conosco molte italiane e nelle conversazioni non vengono fuori parole come tafanario, troppo divertente. E poi siete molto piu' colorate nei commenti del resto del mondo, brave! Anche io ho le palline di ceramica, pero' le ho mescolate con altrettanti fagioli.

Qui abbiamo il Sur La Table per la cucina ed e' pieno di tafanari stupendi! Devo tenermi ogni volta che ci entro.

CIAO!

Ciboulette ha detto...

Non sono mai stata da Peroni o Kitchen, quando riesco ad accedere al centro, nelle mie (ormai rade) puntare a Roma, cerco di recuperare almeno un salto da Castroni..

Sono d'accordissimo sulla qualità del silicone, uno dei primi che acquistai (non S.) manda cattivo odore quando lo metto in forno, e le macchie di impasto non vengono via neanche con ll bombe :)

Che bella questa pasta brisè profumata, e il ripieno è eccezionale :)

lenny ha detto...

La mia cucina è piccola e come se non bastasse, zeppa di tanto e di tutto, tanto che ogni volta che devo fare un nuovo acquisto penso prima a quale potrebbe essere il suo posto.
Questa motivazione mi ha spinto ai primi acquisti in silicone e da allora fu e continua ad essere amore.
Molto raffinate le tartellette:
Baci

giucat ha detto...

Grazie Enza per la citazione :) Anch'io ammetto di aver avuto un lungo periodo di snobbismo nei confronti del silicone in cucina... Cat p.s. No, le palline di ceramica!! Allora esiste qualcuno che le possiede!! Fantastiche!! Cat

Laura ha detto...

Enza,grazie per il commento. Hai ragione con i negozi americani che ti ubriacano. Io li adoro pero' perche' a Venezia non si trovano altro che maschere e tutti i negozietti specializzati sono spariti.

Ho cominciato a fare i dolci dopo essermi trasferita in america dopo aver trovato questi negozzi speciallizzati che mi hanno aperto un mondo che non conoscevo.

CIAO!

Alessandra ha detto...

Le barchette sono molto belle, il tipo di cosa che piace fare a me (meno trota, ovviamente...) e devo dire che il tipo di cose e aggeggi vari che ho in cucina e' si' troppo, ma la mia fame per queste cose insaziabile...

piu' aggeggi vedo e piu' ne sogno...in certi negozi devo legarmi le mani e se fossi ricca avrei un negozio anch'io...

Mariluna ha detto...

Daccordissimo con te anch'io questi attrezzini senza i quali oggi proprio non sono capace...e non ti dico qui la meraviglia che trovi nei negozi per attrezzini di questo genere..ma la Silikomart m'ha riempito di praticità i miei scaffali, anzi uno solo dove riesco ad infilaci tutto per bene e poi mi diverto a creare. Questi stampini pero' ancora non ce li ho!!! GRrrrr!!!
buona giornata serena!!!

natalia ha detto...

belle le tartellette, i loro colori e l'abbinamento frutta e pesce. mi piace anche questo modo di presentare le foto, con più passaggi e diverse prospettive. io non ce la faccio ancora a smaneggiare così bene con il pc, mi devo accontantare di una foto e ...via!!!

sunny ha detto...

C'è Silicone e silicone, però e da quando uso Silcomart ho imparato a riconoscere le differenze ed i difetti nele altre marche. Kitchen è da anni la mia meta per i regali di Natale o per i compleanni speciali.
Solo che ora mi hai ricordato che è da troppo tempo che non mi godo una mattinata shopping e dovrei prendere dei seri provvedimenti a riguardo ;-)
P.S. ma il tuo cell.. è sempre spento? :-(

Lisa ha detto...

sarebbero state perfette per me e per la mia ricetta postata ieri, mi avrebbero evitato i segni dei fagioli :-D

Queste tartellette salate sono favolose!

elisabetta ha detto...

Anche io dopo anni di scetticismo riguardo il silicone mi sono dovuta ricredere...
concordo sul pepe, ce lo vedo bene :D

Lo ha detto...

secondo me se è di qualità è utilissimo...poi ci sono un sacco di accessori utili...come il tappo per i contenitori e così non si usa la pellicola....un baciotto

Aiuolik ha detto...

Concordo! Il silicone è un must, sia per l'ingombro che per l'efficienza!

Gunther ha detto...

mi paice molto l'idea di metetre insieme trota affumicata e fragole, e si per gli attrezzi da cuina ci vorrebbe un altra stanza

Moscerino ha detto...

già già già..parli dello stampo...ma delle perle di porcellana non dici niente?? io le adoro e dopo essere stata con te da Peroni mi sono pentita amaramente di non averle ricomprate..ne ho solo un barattolo piccolo e per fare le tartellette non mi bastano mai!
P.S. il ripieno è da urlo..una roba raffinatissima!
P.P.S. noto con piacere che sei tornata a spignattare, deduco che le cose procedano bene e tu non sia più costretta al riposo assoluto!