sabato 30 maggio 2009

qualcosa di associato e profumato




Non capita spesso di poter avere dei frutti belli profumati, di provenienza certa.
E ancor meno capita di aver tra le mani fragole come queste.
Un profumo che ricorda l'infanzia, dolci dolcissime quasi da esser tentati di non mettere zucchero.
Son passati almeno due anni dall'ultima volta che la mia cucina ha ospitato frutta così.
Frutta degna di esser messa sottovetro.
Proprio come sottovetro è la raccolta concorso di Virginia
Arrivo sul filo di lana come al solito, ma arrivo.
L'idea di usare il caffè per profumarne una e il basilico per l'altra non è mia ma di Sara di qualcosa di rosso, non avevo certo dimenticato l'associazione fragole\caffè proposta tempo fa per un risotto e per una raccolta che merita di essere ricordata
In realtà la mia labile memoria mi ha detto che da qualche parte qualcuno ha anche parlato di fragole e basilico.
alla faccia del food pairing.
Ora secondo me questo qualcuno è Elena di Comida de Mama ma potrei tranquillamente sbagliarmi.
detto questo due parole voglio spenderle sulla tecnica.
Eh si perchè fare le marmellate o le conserve non è cosa facile.
Devo dire che per molti di noi il libro di Christine Ferber è stato illuminante.
La tecnica bene o male è sempre la stessa.
La frutta va fatta macerare una notte mescolata allo zucchero e quasi sempre al succo di un limone.
Va poi cotta per dieci minuti a fuoco vivo e lasciata riposare di nuovo.
Il terzo giorno si prepara la marmellata.
E così ho fatto io (più o meno) aggiungendo un pò di purea di mele...oh insomma ecco la mia versione.
- 700 gr di fragole pulite
- 400 gr di zucchero semolato
- il succo di un limone
- succo e purea di una mela
Per il succo e la purea di mela basta tagliare una mela Bio in pezzi grossolani, lasciando sia la buccia che i semi, metterla in una pentola e coprirla a filo di acqua.
Cuocerla fino a che non sia tenera, quasi disfatta.
Colare il succo con un colino e passare la mela al setaccio.
Le fragole le ho lavate, asciugate e tagliate a pezzi, mescolate allo zucchero e al succo di limone in un tegame basso e largo (in questo modo in fase di cottura l'acqua contenuta nella frutta evaporerà prima accorciando i tempi di cottura).
Coperto e lasciato a macerare in frigo per una notte.
L'indomani ho portato a bollore vivace la frutta per circa 10 minuti, fatto raffreddare e riposto ancora una notte in frigorifero.
Il terzo giorno ho aggiunto il purè e il succo di mela (la mela serve ad aggiungere la pectina) e mixato con il frullatore ad immersione non troppo in modo da lasciare qualche pezzetto di fragola.
Portato ancora a bollore fino alla consistenza giusta e invasato.
Nella versione caffè la polvere l'ho messa in fondo al barattolo prima di versarvi la marmellata per poi mettere nella restante marmellata le foglie di basilico (del mio vasortello) lavate e asciugate.
Due accorgimenti.
Il primo: Lasciate la marmellata appena più liquida di quanto desideriate. Raffreddandosi e cristallizzandosi lo zucchero assumerà la giusta consistenza, altrimenti rischiate che diventi troppo dura.
Il secondo: io personalmente sterilizzo i barattoli in forno (ache i coperchi) a circa 130° C per circa 20 minuti. Invaso la marmellata bollente nei barattoli bollenti capovolgendoli subito.
e con questo eccomi anche io alla raccolta di Virginia



Logo concorso

22 commenti:

Lo ha detto...

questo tuo spirito di associazionismo è fantastico e ha dato frutti golosi! un bacione

natalia ha detto...

Enza che belle queste fragoline !! Verrò per un assaggio !!

lenny ha detto...

Non ricordavo più l'associazione fragole-caffè di sara, mentre la prima volta che ho letto del connubio fragole-basilico è stato da Alex/Cuoche....
Adoro l'aroma del caffè e mi piace soprattutto l'idea di ritrovarlo in un barattolo di ottima frutta.
E' solo di recente che ho appreso questo metodo di confezionare le confetture e mi sono ripromessa di provarlo al più presto.
Quanto ai fili dell'amicizia, aggiungo che capisco benissimo quello che vuoi dire, perchè la blogosfera mi ha aiutato a superare più di un periodo difficile ...
In bocca al lupo
Buon We

Saretta ha detto...

fragole e basilico è un abbinamento che amo da molto ma..il caffè?!geniale!!!da rpovare assolutamente!bacione gioia

Tania ha detto...

Questi abbinamenti sono molto particolari e sono da provare, i miei complimenti!

stelladisale ha detto...

praticamente hai fatto la pectina espressa! altro che fruttapec! bacioni :-)

Virginia ha detto...

I ritardatari son sempre i migliori!!!
Grazie, Enza! Le tue fragoline mi fanno una gola incredibile!

Virginia ha detto...

Enza, una cosa sola, ora che leggo con più accuratezza: dovresti scegliere una delle due versioni per il concorso. Mi fai sapere?

Aiuolik ha detto...

Bellissima la genesi di questa ricetta che ha coinvolto un po' della blogsfera per un risultato molto interessante!

Alessandra ha detto...

Mi piacciono le associazioni fragole/fragoline e basilico, e limone e basilico (soprattutto nel gelato), e tutti i frutti di bosco e basilico, e pure frutti di bosco, o fragole, e yogurt e basilico...

Bella la marmellata, anche se io non sarei riuscita a farla...le fragoline sono un lusso e quando posso le mangio crude...

mi vien da leccare le tue sul monitor :-)

enza ha detto...

fermi tutti.
le fragoline erano pochissime e da set fotografico visto che le fragole erano andate direttamente nella marmellata.
quelle fragoline provengono dal mio vasortello (qui non se ne trovano e se si trovano vanno a peso d'oro) le mie piantine ne fanno circa 10 al giorno che finiscono direttamente nel becco
dei miei 3 uccellini.
@Virginia: dura la scelta.
una è più aromatica e l'altra più fresca. direi visto che siamo in estate la versione al basilico.
@Stella: non sopporto il fruttapec lo considero inutile, appunto per questo tento sempre di far la pectina da sola con la mela o con i semi degli agrumi. Difficilissimo però trovare la frutta biologica vera.
@nat ti aspetto, lo sai.
@lenny ecco chi era :)
@per tutti gli altri grazie ma, come ho scritto, quella geniale che ci sconvolge sempre con i suoi abbinamenti è sara io ho solo messo il suo melange sottovetro.
buona domenica a tutti, noi andiamo al parco :)))

comidademama ha detto...

Sicuramente te ne ho parlato, di foodpairing. L'ho scoperto via Ideas in food. Marco me l'aveva segnalato.

Come spesso mi capita avevo scordato il link tra i 10.000 preferiti (ho una colonna che ogni tanto cancello per senso di impotenza, non li guarderò mai! E rincomincio da capo. Da quando uso de.li.cio. us va molto meglio) e all'inizio dell'anno scorso Alex l'ha citato in un meme e allora l'ho messo nei miei bookmarks e non l'ho più perso.

Chi l'ha usato in alcuni suoi post è salsadisapa. Ma anche Alex, Bressanini, Ombra sul portico. Sono certa che tu abbia visto questo foodpairing in molti blog.

Fra ha detto...

Amo le marmellate aromatizzate e l'associazione fragole e caffè me la riciclo di sicuro (io avevo fatto un cheesecake).
Un bacione
fra

salsadisapa ha detto...

wow enzina, grazie per aver "riesumato" quella ricetta :D dev'essere un tripudio di profumi per ognuno di questi due vasetti. e tu? come stai? tutto a posto? baci :-***

Gunther ha detto...

è una ricetta super, mi piace moltissimo laboriosa ma incredibilmente interessante, un abbraccio

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Basilico e fragole ormai è uno dei miei connubi preferiti. Ho fatto proprio l'altro giorno una nuova ricetta con questi due ingredienti. Soon online. La marmellata mi manca, ma questa stagione delle fragole non passerà senza averla fatta.
Col caffè invece ho i miei problemi. Da quando ho smesso di berlo non riesco proprio più a sentirne l'odore. E pensare che io prima mi facevo una brocca di caffè al giorno.
Questo weekend ho visto tante, tante rose e ho pensato a te e al tuo meraviglioso balcone. Sarebbe stato bello avervi tutti qui.
Un bacione
Alex

Elga ha detto...

E' bello vederti ai ornelli a cucinare qualcosa...anzi alla faccia di "qualcosa", questo è molto goloso e allettante! Un abbraccio

JAJO ha detto...

La preparazione è un po' lunga ma penso proprio ne valga la pena, soprattutto quando si trova la frutta "di un tempo" (oramai pesche e albicocche sono quasi sempre legnose e le ciliegie sono insapore :-((( ).
Questa raccolta mi piace sempre più :-D
Un bacione e, per la Valchiria, speriamo bene: adesso mi informo meglio sulla data perchè tra poco per noi arrivano le ferie ma mi farebbe proprio piacere incontrare anche te :-D
Un bacione, "panzona" :-D

Claudia ha detto...

mamma mia!
enza per un barattolo di questi faccio un salto da te? ***

brii ha detto...

enzuccia..come stai?

mmmmm..deliziose le tue marmellate..
anch'io avevo provato fragole e basilico l'anno scorso..copiando l'idea di daniela :)))
http://campodifragole.blogspot.com/2008/04/bruschette-fragole-peperoni-e-basilico.html
mi manca fragole e caffè, devo rimediare :)))
un abbraccio fortissimo
baciusss

piesse...non dire su alla fruttapec..è un utilissimo aiuto quando sei alle prime armi far marmellate.
quando poi hai aquisito dimestichezza con vasi, barattoli e marmellate bollenti, quando non hai più paura che ti vada male o che non venga buona....puoi anche fare a meno. :)
ribaciusss

brii ha detto...

fatto!!
fragole e caffè!
intrigante...e...ci sta benissimo!
:))))
buonissimo week end
baciusss

brii ha detto...

:)